Travels with kids

Viaggi, viaggetti e viaggioni. Con bambini al seguito. O noi al seguito dei bambini.
Tutto pur di impacchettare una valigia, allacciare le cinture e partire.
Meglio ancora se le cinture sono quelle di un aereo.
Già perchè viaggiare è sempre stata una passione mia e pure di mio marito, fin dai tempi del fidanzamento ma da quando ci siamo sposati... beh, diciamo che la passione è lievitata.
Vedi il viaggio di nozze: volo round-the-world con stop tecnici Nuova Zelanda - Polinesia Francese - Los Angeles.
E come se questo non bastasse, il nostro amico agente di viaggio organizza un gruppo di amici di nuovo in Polinesia Francese, appena 2 mesi più tardi. Tranquilli, non è successo mai più.

Lievitata è la passione, ma lievitata è pure la famiglia.
Perchè la nascita della nostra figlia maggiore è avvenuta in contemporanea con il nostro primo anniversario. Ma non abbiamo smesso di fare la valigia.
La colpa del nostro viaggiare è anche dei medici che abbiamo incontrato.
Prima il Primario del Nido dell'ospedale durante il corso pre-parto, al grido di "se il bambino sta bene, vedete bene di copiare le mamme americane che girano con i bimbi piccoli! i bimbi sono un dono, non una palla al piede in carrozzina!".
Poi il pediatra a cui sottovoce confessiamo che la micro-creatura di un mese di vita quando ne avrà due e mezzo prenderà un aereo per l'Australia, e che alla nostra richiesta di eventuali medicinali da prescrivere ci risponde beatamente "... valium per i nonni...".

Ammettiamolo. Questa si chiama istigazione.

Da quel momento in poi:
1. dicembre 2006 - gennaio 2007: western australia ....2 adulti, 1 infant
2. agosto 2007: dubai e seychelles ....2 adulti, 1 infant
3. dicembre 2007 - gennaio 2008: abu dhabi e malaysia ......2 adulti, 1 infant
4. agosto 2008: stati uniti - los angeles, i parchi on the road (3000miles)....2 adulti, 1 infant
5. gennaio 2009: marilleva - sciatori sulle alpi
6. agosto 2009: australia - sydney e il queensland on the road (3000miles) ....2 adulti, 1 child
7. gennaio 2010: florida - miami, keys, orlando e i parchi on the road ....2 adulti, 1 child
8. luglio -agosto 2010: .....arriva 1 infant ....mare adriatico.......
9. agosto 2011: stati uniti - california, utah, arizona, nevada, new mexico, hawaii on the road ...2adulti, 1 child, 1 infant
10. agosto 2012: ........... arriva ancora 1 infant..........altro mare adriatico
11. agosto 2013: stati uniti con una famiglia di amici - california, utah, new mexico, arizona, nevada, wyoming on the road - .........4 adulti, 4 child, 1 infant
12. agosto 2014: panama  con altri amici - ciudad de panamà, isla contadora, bocas del toro - 2 adulti, 3 child
13. agosto 2015: nuova zelanda, isole cooks, western australia.... - 2 adulti, 3 child

Perciò ora siamo in 5 a prendere l'aereo, 2 adulti e 3 child come dicono le tariffe delle linee aeree.
All'inizio da viaggiatori "comodini" ci affidavamo a un nostro amico con agenzia di viaggio, poi internet e la necessità di risparmiare hanno affinato l'ingegno. Tanto, anche.
Lo so, siamo italiani anomali... Abbiamo tre figli, parliamo inglese e spagnolo e viaggiamo. Molto.
E ora abbiamo anche voglia di condividere qualche trucco che abbiamo imparato on the road.





Nessun commento:

Posta un commento

i commenti sono graditi, molto graditi.